La stagione 2017 è ufficialmente iniziata con il weekend dei NOM (campionati svizzeri in notturna) e la prima nazionale. Entrambe le gare si son svolte nelle vicinanze di Zurigo, sabato sera ad Uster e domenica ad Elgg. Vicinanze di Zurigo significa boschi tipici del Mitteland, molto verdi e con tante strade.

Prima dei NOM ero molto nervosa, visto che era il primo confronto della stagione, in più iniziare con un campionato svizzero e per finire anche l'unica Vera gara di notte. Sapevo di essere in forma, e il mio obiettivo era di fare una gara sicura (di notte meglio fare una volta un giro in più su sentiero che in meno) e senza grossi errori. Alle 19:57, con la pila carica in testa, son partita per la prima gara a livello nazionale della stagione. Primo punto preso bene, secondo anche, al terzo ho avuto una piccola insicurezza ma poi ho corretto bene, quarto punto preso bene, e così via.  Oltre a un errore al punto 10, dove ho cercato un po' una buca nel verde, fino a più di 3/4 della gara ho corso benissimo. E soprattutto proprio come mi ero prefissata: gara controllata e veloce! Dal punto 18 al 23, gli ultimi 6 punti della gara erano infine decisivi. Questi punti erano abbastanza vicini tra di loro, nel verde e forse i più difficili della gara. Normalmente non è un gran problema attaccare dei punti così, ma visto che mancava poco alla fine e avevo già corso 8 km la concentrazione non era più al massimo. E così fino all' arrivo ho ancora pasticciato un po', ma per finire son comunque arrivata abbastanza soddisfatta all'arrivo. Lì, grazie ai "live results", mi hanno informata di essere momentaneamente in vantaggio. Chiaramente ne mancavano ancora tante di ragazze, ma Sabine Hauswirth e Simone Niggli erano già all'arrivo, così male non poteva quindi essere la mia gara... Così c'è stata una lunga attesa che infine è terminata verso le 22 con la bella sopresa: il secondo rango, e così la mia prima medaglia ai campionati svizzeri in notturna. Che inizio col botto!! :-)

 Premiazione DE

Premiazione DE

I NOM è anche stata la prima gara dell'Orienteering Grand Slam. Questo Gran Slam è il nuovo sistema di punteggio per le categorie elite e D/H20 (la nuova Swiss Elite League) che conta i quattro campionati svizzeri individuali. Guardate il Video fatto da Livemotion:  https://www.youtube.com/watch?v=uJRJ2ciulE0

Dopo una notte con poche ore di sonno (tipico dopo i NOM) ero pronta a partire per la prima nazionale sulla media distanza. Al contrario di sabato, domenica mi sentivo abbastanza stanca con gambe pesanti. Ho cercato di fare del mio meglio, ma il bosco verde, scivoloso e ripido hanno reso la gara una lotta. Ho fatto vari errori in zona punto, ho avuto qualche insicurezza e le gambe non più velocissime mi hanno portata al settimo rango. Forse dopo il secondo rango di sabato quasi un po' deludente, ma a riguardare chi c'è davanti a me in classifica e la gara che ho fatto, è comunque soddisfacente.

Sicuramente posso dire di aver fatto un passo avanti quest'inverno! Ora con una buona gara posso già lottare per le medaglie anche nel bosco!!

Oltre alla stagione 2017, è anche iniziata da un po' la preparazione ai campionati europei in Ticino del 2018. Così il weekend prima dei NOM, Julia, Judith, Sarina, Simon e Florian son venuti a farmi visita in Ticino, doveoltre a un paio di allenamenti individuali a Cavergno e Novaggio abbiamo partecipato alla prima sprint Cup a Cevio e al primo TMO a Taino. Il prossimo weekend invece, saremo la nazionale (quasi) al completo per un weekend lungo in ticino. Oltre a vari allenamenti di CO ci sarà in programma una conferenza stampa con Banca Stato per gli EOC 2018, il secondo Test Saliscendi, la sprint-relay di Comano e il 2 TMO a Origlio.

Comment